• linux-banner4.jpg
  • linux-banner1.jpg
  • linux-banner5.jpg
  • linux-banner3.jpg

Rasperry Pi

Il Raspberry Pi è un single-board computer (un calcolatore implementato su una sola scheda elettronica), il suo lancio al pubblico (della prima versione) è avvenuto il 29 febbraio 2012.

L'idea di base è la realizzazione di un dispositivo economico, concepito per stimolare l'insegnamento di base dell'informatica e della programmazione nelle scuole.

Caratteristiche tecniche:

Raspberry Pi 3 integra un processore quad-core ARM Cortex-A53 da 1,2 GHz a 64-bit, connettività via cavo (1 Ethernet, 1 uscita HDMI, 4 USB) e 1 GB di RAM. Sono inoltre presenti in questo ultimo modello la connettività Wireless, Wi-Fi802.11n e Bluetooth 4.1

 

Configurazione Raspberry Pi

Per configurare il Raspberry Pi avremmo bisogno di:

  1. Scheda SD: dimensione minima 16GB; Classe 10 (la classe indica quanto veloce è la vostra scheda SD). Si consiglia di utilizzare schede SD di marca perché più affidabili
  2. Cavo HDMI: per televisori HD o monitor con ingresso HDMI
  3. Mouse e Tastiera: qualsiasi mouse o tastiera USB dovrebbero funzionare. Alcune tastiere e mouse USB richiedono molta energia elettrica per funzionare, in questi casi potrebbe essere il caso di utilizzare un HUB USB alimentato. Questo può capitare anche con alcuni dispositivi wireless
  4. Cavo Ethernet [opzionale]: La connessione alla rete è opzionale anche se rende gli aggiornamenti ed il download di nuovi software sul Raspberry Pi molto più semplice
  5. Alimentatore di corrente: Un alimentatore di corrente micro USB di buona qualità in grado di fornire almeno 700mA e 5V di potenza. Molti caricabatteria per smartphone sono adatti, controllate se l’alimentatore fornisce meno di 5V di corrente il Raspberry Pi potrebbe non funzionare correttamente, comportandosi in maniera irregolare. Diffidate di caricatori molto economici. Non è importante se l’alimentatore fornisce più di 700mA.

Preparare la tua scheda SD per il Raspberry Pi

La scheda SD conterrà il sistema operativo (S.O.) del vostro Raspberry Pi. Le seguenti istruzioni sono per utenti Windows.

  1. Scaricare il sistema operativo per il Raspberry Pi Si raccomanda l’utilizzo di Raspbian scaricabile direttamente dal sito ufficiale nella sezione download [https://www.raspberrypi.org/downloads]
  2. Scompattare il file scaricato, al termine apparirà un file con estensione .img
  3. Scaricare SDFormatter e Win32DiskImager (reperibili facilmente in internet). Formattate la schedina SD con SDFormatter e poi usate Win32DiskImager per "copiare" il file immagine nella schedina appena formattata
  4. La procedura richiede alcuni minuti, al termine la scheda SD potrà essere usata sul vostro Raspberry Pi
  5. Inserite la schedina nella slot apposita e collegate tutti i cavi necessari, compresa alimentazione al Raspberry

Cosa fare con Rasperry Pi

Raspberry Pi è un dispositivo informatico dalle potenzialità "infinite", dai cabinati da sala giochi ai media center, dai robot alla domotica e molto altro. In questa breve guida tratteremo solo l'utilizzo come Media Center mediante Kodi (Kodi è un programma open source per la gestione di un completo media center).

 

 

KODI Media Center

 

Installare KODI in Raspbian è molto semplice, apriamo il terminale come in tutti i sistemi Linux e digitiamo:

sudo apt-get update
sudo apt-get install kodi

Ora installiamo il Client PVR

sudo apt-get install kodi-pvr-iptvsimple

Per mantenere aggiornato il Client PVR inseriamo il seguente comando:

sudo apt-get install kodi-prv-mythtv

  • Per finire apriamo Kodi e andiamo su SISTEMA --> ADD-ON --> I MIEI ADD-ON --> CLIENT PVR --> PVR IPTV SIMPLE CLIENT
  • Clicchiamo su ABILITA e successivamente su CONFIGURA
  • Su GENERALE andate su POSIZIONE e selezionate "Destinazione Remota"
  • Ora Selezionamo “URL playlist M3U”, inseriamo la seguente lista dei canali http://bit.ly/m3ubyinfogw e confermiamo
  • Dissattiviamo “Fai Cache m3u nel disco locale” per finire Salviamo
  • Usciti da ADD-ON selezioniamo la voce di menu LIVE TV
  • Andiamo su GENERALE ed attiviamo la prima voce "Abilitato"

In questa maniera potrete vedere tutti i canali inchiaro delle Tv Italiane

 

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo

News - Verticale