Lunedì, 30 Maggio 2016 09:13

Il trucchetto di Microsoft per farci passare a Win10

Da inizio 2016 Microsoft ha trasformato il download di Windows 10 in un vero e proprio aggiornamento raccomandato. Ciò significa che chiunque utilizzi l’impostazione di default di Windows Update ha già iniziato a scaricare l’aggiornamento e ha già ricevuto il messaggio di avviso per installarlo. Ancora una volta, per evitare di farlo, non rimaneva altro che chiudere il pop-up cliccando sulla X.

La settimana scorsa Microsoft ha apportato un altro cambiamento alla sua tattica pro Windows 10. Apparentemente si tratta di un miglioramento, visto che il nuovo pop-up avvisa chiaramente quando il PC verrà aggiornato e fornisce la possibilità di rimandare il tutto a un altro giorno e a un altro orario.

In realtà, cliccando sulla X in alto a destra delle finestra come abbiamo sempre fatto negli ultimi sei mesi, ora si dà esplicitamente il consenso a iniziare l’installazione di Windows 10.

Le conseguenze negative di questo nuovo cambiamento sono principalmente due. Da un lato Microsoft sta di fatto costringendo a passare a Windows 10 gli utenti di Windows 7 e Windows 8.1 che per ora non vogliono eseguire l’aggiornamento. Dall’altro, per evitare un upgrade non voluto, questi utenti potrebbero essere spinti a disabilitare gli aggiornamenti automatici di Windows Update, con i rischi che si possono ben immaginare a livello di sicurezza.

Letto 901 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Novembre 2016 08:57