Mercoledì, 15 Febbraio 2017 13:00

Windows Vista fine del supporto

Il prossimo 11 aprile 2017 Microsoft interromperà il supporto a Windows Vista , quando rilascerà l'ultima patch per il sistema operativo.

Non saranno in molti a sentirne la mancanza: secondo le statistiche il mese scorso Vista era installato su meno dell’1% di tutti i PC Windows. Tuttavia, questa piccola percentuale si traduce in circa 14 milioni di PC, stando alla dichiarazione di Microsoft che sono circa 1,5 miliardi i dispositivi che eseguono Windows.

Vista è mai stato un vero successo per Microsoft, a differenza del suo predecessore Windows XP e del suo successore Windows 7.

Nel momento di maggior diffusione, a quasi tre anni dal suo debutto, Vista era il sistema operativo installato sul 20% di tutti i PC Windows. Da quel picco raggiunto nell’ottobre 2009 – non a caso, il mese di rilascio di Windows 7 – la quota di Vista si è ridotta. Nel giro di un anno è scesa a meno del 15% e in due anni è scesa sotto il 10%.

I problemi di Vista sono noti. E’ arrivato con due anni e mezzo di ritardo; è stato al centro di una azione legale che ha portato a imbarazzanti rivelazioni da parte di dirigenti Microsoft; è stato il bersaglio dell’ex CEO Steve Ballmer, che nel 2013 ha citato Vista come “la cosa di cui mi dispiaccio di più”.

L’unica consolazione per Vista è che è stato una vittoria più grande per Microsoft rispetto a un altro sistema operativo: Windows 8 e l’aggiornamento Windows 8.1. A differenza di Vista, la combinazione Windows 8/8.1 non ha mai raggiunto uno share del 20%, fermandosi al 18% di maggio 2015.

Dopo la fine del supporto a Vista, il prossimo sistema operativo che si prepara al pensionamento è Windows 7, che dovrebbe ricevere il suo ultimo aggiornamento di sicurezza il 14 gennaio 2020.

Letto 282 volte Ultima modifica il Martedì, 14 Febbraio 2017 20:14